Atene con bambini (Grecia): intervistiamo Natalia

Perché Atene?

Sono nata, sono cresciuta, sono andata a scuola e ho studiato ad Atene. Nel 1997 mi sono sposata con un ticinese in una bella chiesetta di Filothei, un tranquillo quartiere di Atene; nella stessa chiesa abbiamo poi fatto battezzare i nostri figli. Nonostante sia diventata svizzera da ormai quasi quindici anni, tornare in Grecia, specialmente ad Atene dove vivono ancora i miei genitori, mia sorella e molti amici, rimane sempre qualche cosa di speciale.

Cosa vedere ad Atene con bambini

Oltre a salire sull’Acropoli (che è un “must”), ai bambini piace anche vedere le guardie presidenziali chiamate “tsoliades” che si trovano davanti al Parlamento e fanno il cambio di guardia ogni ora.

Un altro “highlight” è di camminare tutto attorno alla collina dell’Acropoli, dove si può ammirare Anafiotica (sembra di essere su un’isola greca) e vedere anche il quartiere di Monastiraki, che è un grande mercato all’aperto, con stretti vicoli e pittoresche piazzette.

Da non perdere assolutamente è il nuovo museo dell’Acropoli, realizzato anche dall’architetto svizzero Bernard Tschumi, che rappresenta un luogo affascinante.

Cosa fare ad Atene con bambini

Una breve visita all’antico stadio Panathinaico (che significa stadio di tutti gli ateniesi) permette di vedere lo stadio in cui si svolsero le prime Olimpiadi dell’era moderna nel 1896. In realtà, l’inaugurazione di questo stadio avvenne nel 560 a.C.; inizialmente vi si svolgevano i Giochi panatenaici.

All’inizio i posti a sedere erano in legno, nel 329 a.C. venne rinnovato usando unicamente del marmo della regione (proveniente dal monte Pentelico che si trova alle spalle della città) e nel 140 a.C. fu ampliato da Erode Attico fino a raggiungere 50’000 posti!

Visitare il planetario digitale più grande e avanzato del mondo. La struttura della Fondazione Eugenides, inaugurata nel 2003, si estende su una superficie di 950 metri quadrati ed è dotata di 280 posti a sedere.

Comprare un ciondolo “Mati”, contro il malocchio; i greci sono molto superstiziosi, un po’ come i napoletani.

E poi ancora: godersi uno spettacolo all’antico teatro di Erode Attico (solamente in estate), andare a vedere il porto di Pireo (il più grande porto al mondo per transito annuo di passeggeri). Una visita allo zoo vale anche la pena per i piccoli e grandi. Ma anche le stazioni della metrò sono quasi come dei musei, soprattutto le fermate Syntagma e Acropoli.

Una gita fuori porta

Una visita nel tempio di Poseidone a Capo Sunio. Secondo il mito sarebbe il luogo dal quale Egeo, re di Atene, si sarebbe gettato nel mare al quale poi venne dato il suo nome (mar Egeo). 

Quando andare ad Atene

Si può visitare Atene con bambini tutto l’anno; anche a Natale si possono vivere delle giornate di 20-25 °C, ma in primavera o in autunno è ancora meglio. A settembre/ottobre il mare è ancora abbastanza caldo per poterci fare un bel tuffo, infatti ci sono delle spiagge di tutto rispetto come Vouliagmeni e Varkiza.

Come andare ad Atene

Evidentemente il modo più veloce è l’aereo: Aegean Airlines, Easy Jet e Ryanair hanno voli diretti tutto l’anno. Personalmente preferisco la Aegean Air  perché offre un servizio più individuale, servono degli spuntini curati e nemmeno troppo malvagi e perché parlano il greco, cosa che mi fa sentire in vacanza già alla partenza a Milano.

Chi avesse voglia portarsi l’auto in Grecia, può tranquillamente viaggiare in traghetto, da Ancona a Patrasso, con Superfast Ferries; il viaggio è rilassante e dura 20 ore; da porta a porta (Ticino-Atene) sono ca. 36 ore di viaggio… quando la meta è il viaggio.

Dove alloggiare ad Atene

Caro: Electra Metropolis Hotel a 5 stelle.

Medio: Herodion Hotel 

Basso: Central Hotel 

(Tutti i tre alberghi proposti sono centrali.)

Ristoranti consigliati

I Greci amano uscire e stare insieme anche solo per chiacchierare in piazza, per bere un caffè o per mangiare insieme un boccone. Mi sento di proporre i seguenti ristoranti ad Atene:

Adrianou 9 (cucina greca rivisitata)

Tzitzikasmermigas (cucina greca rivisitata)

Biftekakiasouvlakia (cucina greca con carne alla griglia)

Il mio piatto preferito? Uno dei piatti classici più gustosi è il souvlaki. Lo si può mangiare in tantissimi posti e in tantissimi variazioni.

Tips

Senza i bambini, vale la pena passare una serata in un tipico locale notturno con musica live: in un bouzouki. Oppure frequentare un mezodopolio nel quartiere di Psirì dove pure c’è spesso musica live, ma del Rembetiko, che viene considerato un po’ come una specie di Blues ellenico.

To do list

La prossima volta che saremo ad Atene con bambini faremo un trekking sul monte Parnitha (una delle tre montagne che circondano Atene). Oppure faremo il bagno nel laghetto termale naturale a Vouliagmeni.

Natalia

Mamma di Alessandro (14 anni) e Filippo (10 anni).  Vive in Svizzera da più della metà della sua vita e si trova molto bene!

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.